Test Prenatale non invasivo

Strumentazione per visite ginecologiche

Il Test del DNA (DNA fetale circolante) è un test prenatale non invasivo; consiste in un semplice prelievo di sangue materno che permette di rilevare il DNA fetale di origine trofoblastica.

 

Sono attualemnte disponibli diversi Test per il Dna Fetale con diverse metodiche (Panorama test, Aurora test, Harmony test, Safe test, G-Test, etc).

 

Si esegue dalla la 10° settimana di gestazione e valuta il rischio di anomalie cromosomiche fetali, relativa a trisomia 21, 18, 13 con attendibilità che varia dal 90 al 99%; permette inoltre la diagnosi del sesso. Si può , perfezionare il risultato con analisi di altre 5 microdelezioni (la Sindrome di George, la Sindrome di Angelman, la Sindrome di Prader-Willi, la Malattia du Cri-du-chat e la Sindrome da delezione 1p36).

 

Può essere anche utilizzato come test di paternità.

 

Questo test attualmente solo privato può essere inserito nel percorso assistenziale della gravida con due modalità diverse: o precedentemente ai classici test prenatali o successivamente a test combinato positivo.

L'esito positivo dell'esame va confermato con diagnosi invasiva.

Presso lo studio eseguiamo sia il G Test sia il Test Panorama sia il Test Aurora.

G Test

E' un esame non invasivo che sequenzia l'intero genoma appartiene alla categoria dei test per il DNA fetal. L'attendibilità è maggiore del 99% con falsi positivi di 0,05%.

Può essere eseguito anche in caso di ovodonazione o gravidanza gemellare.

In questo studio oltre il G TEST eseguiamo il test Panorama e il test Aurora.