LAPAROSCOPIA

Laparoscopia diagnostica

Laparoscopia diagnostica


La laparoscopia è una tecnica chirurgica che permette di osservare l'addome dall'interno mediante l'uso di fibre ottiche.
In casi di dolori pelvici cronici, la dove l'ecografia non evidenzia patologie, può permettere di porre diagnosi con conseguente possibili terapie (endometriosi, aderenze, ...)
La Laparoscopia diagnostica viene proposta in day hospital per casi di infertilità laddove l'ecografia non evidenzi patologie. La valutazione della pervietà tubarica in corso di intervento di laparoscopia può risolvere casi di sterilità inspiegata.

 

Laparoscopia operativa

 

Tramite laparoscopia si possono eseguire interventi chirurgici, evitando di dover praticare grandi tagli sull'addome.
Attualmente molti interventi ginecologici possono essere eseguiti sia per via tradizionale (laparotomia) sia per via laparoscopica.
I vantaggi e i rischi vanno valutati per ogni paziente in funzione della patologia esistente e delle condizioni generali della donna.
Quando l'ecografia evidenzia cisti ovariche, patologie uterine, aderenze peritoneali la laparoscopia diventa operativa e necessita di degenza. Si tratta di un vero e proprio intervento chirurgico con tempi di recuperi come per interventi classici di laparotomia. L'unica differenza risiede nelle ferite chirurgiche che sono piccole ma più numerose.
Per quanto riguarda i fibromi uterini l'indicazione all'intervento in laparoscopia versus laparotomia va discussa con la paziente a seconda del numero e della localizzazione dei fibromi.
Attualmente anche la patologia tumorale (secondo lo stadio) può venire trattata con laparoscopia
.